CASATERRA ELENA RUZZA TERRA TERRA PRECARYART LIBERI DI LIBERI DA
CASATERRA
ELENA RUZZA
TERRA TERRA
PRECARYART
LIBERI DI LIBERI DA
ITALIA DONATI
FACEBOOK
YOUTUBE
SPETTACOLI
FORMAZIONE TEATRALE
 
 

Il lavoro che ci accingiamo a compiere è l'adattamento a opera teatrale del romanzo di Elena Gianini Belotti (Rizzoli 2003) Prima della quiete. È la storia di Italia Donati maestrina della campagna pistoiese giovane e bella che vessata dalle pressioni del sindaco - che per l'occasione è anche il suo datore di lavoro - e dalle malelingue del popolino che la accusa di avere abortito, viene spinta verso l'unico gesto che possa nettare la sua anima agli occhi di tutti. Italia si getta nel serbatoio dell'acqua di un mulino e si lascia morire.

Martire, vittima dell'ignoranza, schiava per l'appartenenza ad un genere, quello femminile, che contava niente e che quindi non poteva essere istruito, intrappolata in una classe sociale, quella contadina, a cui poco importava delle cose, tolta la sopravvivenza, Italia viene celebrata dal Corriere della Sera e il suo caso va ad aggiungersi ad una lunga lista di casi di donne la cui emancipazione si è scontrata contro il sistema maschile.

L'intento è quello di far rivivere la protagonista attraverso la forza del monologo. I personaggi che via via si avvicenderanno daranno vita alla tragedia ricreando i luoghi, gli affetti, le facce che l'anno  accompagnata sino al suicidio. 

Inutile parlare dell'urgenza di raccontare ancora una volta una storia di donne non a lieto fine; inutile dire quanto sia attuale e quanto non sia cambiato molto dall'epoca; inutile dire quanto sia importante far conoscere questa storia.

 Utilissimo e prezioso il testo della Gianini Belotti, senza il quale tutto ciò non sarebbe stato nemmeno pensato. 






Site Map